sabato 29 dicembre 2012

La fine dell'anno

Anche se con qualche ora di ainticipo, cari amici, volevo cogliere l'occasione per augurarvi un felice capodanno!
Divertitevi, alla faccia dei problemi e di tutte le cose brutte...

Noi ci ritroveremo sempre qui come sempre, solo, nel 2013!

Auguri!

M.G

lunedì 24 dicembre 2012

Arriva Babbo Natale...

Cari amici, in questo giorno di festa vorrei augurarvi un buon Natale!
Stanotte è la notte magica, la notte in cui arriva Lui...

Sì proprio lui, il buon vecchio Babbo Natale!
Per cui non perdete tempo, ricaricate i vostri fucili e mirate alla testa prima che sia troppo tardi!!

 
AUGURI
Il vostro, maledetto, Max...

venerdì 21 dicembre 2012

Alla faccia dei Maya...

Bene bene amici miei, oggi è il famoso 21 dicembre e per ora siamo ancora tutti qui....

Per cui perchè non festeggiare acquistando una copia de "La piaga" a prezzo STRACCIATO!

Il mio primo romanzo, solo fino a Natale, sarà acquistabile allo straordinario prezzo di 5 euro!

CHE CAVOLO STATE ASPETTANDO!

Per comprare la copia scontata contattatemi alla mia mail: maxgrecchi@tiscali.it

giovedì 20 dicembre 2012

L'apocalisse!

Cari amici miei, ormai manca poco...domani sarà il fatidico 21 dicembre e le porte dell'inferno si spalancheranno per inghiottirci tutti...

Poco male, l'apocalisse vi sembrerà una passeggiata se con voi avrete questi:

_ La piaga ( su Amazon! )

_Il libro dei demoni ( su Feltrinelli.it ! )


E osserverete la fine del mondo con il dito medio alzato!!

martedì 18 dicembre 2012

OpenBook Literary Agency!

E' ufficiale amici miei e fedeli lettori!
Tra non molto, il nostro caro "Libro dei demoni" verrà seguito per una fitta rassegna stampa dalla splendida OpenBook Literary Agency!

Non perdete le prossime e imminenti recensioni e interviste...
continuate a seguire il blog e la pagina facebook!

M.G.

sabato 15 dicembre 2012

Si ritorna al lavoro!

"...Con il piede seppellì la freccia sotto al fango, coprendo anche le gocce di sangue.
È inutile che copri le tracce, loro ti troveranno…
Bisbigliò una voce nella sua testa, e Rebecca si affrettò a zittirla.
Corse a perdifiato per parecchi minuti, la pelle rattrappita dal freddo, il sangue che colava copioso dalle ferite. Dopo un tempo che parve interminabile, crollò al suolo..."

Ecco un breve passo tratto da un mio nuovissimo lavoro, e come ho già detto:

tornare a scrivere non ha prezzo!

L'ultima cena



Where is GOD?

venerdì 14 dicembre 2012

PROMOZIONE DI NATALE!

Cari amici, la neve scende candida e il Natale si avvicina; il tempo dei regali è ormai giunto!
Allora quale migliore occasione per regalare qualche buon libro?

Solo per voi, e solo per il periodo delle feste...

- Romanzo "La piaga" (un horror apocalittico popolato di feroci zombie e terribili virus, 241 Pag. edite dalla casa editrice Albatros) a soli 10 euro anzichè 14,90!
- Raccolta di racconti "Il libro dei demoni Vol.1" (sei racconti raccapriccianti tra inferno e realtà, demoni e serial killer, 140 Pag. edite dalla casa editrice Montecovello) a soli 10 euro anzichè 13!

OPPURE, ENTRAMBI I LIBRI A SOLI 17 EURO!

Cosa aspettate?
Contattatemi alla mail: maxgrecchi@tiscali.it

giovedì 6 dicembre 2012

Il primo...

"Camminiamo in punta di piedi su un tappeto di cocci di vetro.
Bottiglie vuote ci circondano come piante carnivore, pronte ad azzannarci al collo.
Amici, ombre solitarie, nessun conforto.
La via di fuga sembra preclusa..."

M.G.

mercoledì 5 dicembre 2012

Concorso copertina!

Salve amici miei!
Volevo avvisarvi che la casa editrice Montecovello, la casa editrice de "Il libro dei demoni", ha indetto un concorso molto interessante e divertente...

VOTIAMO LA COPERTINA PIU' BELLA DEL 2012!

Il concorso è molto semplice, basta seguire il link sottostante e scovare sulla pagina Facebook la foto della copertina del mio caro libro dei demoni e mettere un bel MI PIACE. Tutto qui....

Se vorrete aiutarmi in questa piccola e innocente gara, ve ne sarò eternamente grato!

ecco a voi il link:

COPERTINA 2012


A presto!

venerdì 30 novembre 2012

Il blu...

"Ho camminato sotto ad un cielo così blu, da far quasi paura. Mai prima d'ora avevo visto un cielo così. Un colore talmente intenso da sembrare soprannaturale.

Gli alberi spogli si ergevano contro questo specchio di innata bellezza...
Ad un tratto, l'ombra nera in fondo alla stretta strada coperta di pozzanghere si è avvicinata.

Un brivido mi percorse la schiena..."


A testimoniare che la realtà fa più paura di qualsiasi libro!

sabato 24 novembre 2012

Recensione

E mentre si cerca l'ispirazione, ecco una nuova recensione de "La piaga".

Leggete!


La piaga: tra le spire di un serpente


La fine?

Quanto tempo amici miei!
E' vero, è colpa mia, mi sono assentato troppo. Purtroppo però una strana malinconia, per non dire pura tristezza, si è impadronita di me...
L'inverno, o meglio l'autunno visto che il 21 dicembre è ancora lontano, di solito era un periodo molto fecondo per la scrittura. Demoni, mostri e affini scappavano fuori dalla mia testa in vere e proprie orde assatanate...ma ora i miei cari diavoletti si rifiutano di venirmi in soccorso.

Mesi di assolutà astinenza dalla pagina bianca, non una sola parola è stata gettata sul foglio. La penna giace immobile, il cursore del pc trema di solitudine.

Che sia questa la fine di un'era?

Solo il tempo potrà dirlo...

Nel frattempo non posso fare altro che leggere, leggere e leggere ancora; in compagnia dei miei due cari figli: La piaga e il neonato Libro dei demoni...

sabato 13 ottobre 2012

Intervista: Libro dei demoni (II parte)

Ecco la seconda ed ultima parte dell'intervista riguardante il nuovo libro!


" -Credo che dentro a ogni uomo, proprio come tu intelligentemente dici, si possa nascondere un demone, quella zona in ombra che vive dentro di noi. Le zone d’ombra dei tuoi personaggi, che senza dubbio sono caratterizzati e molto forti, essendo spesso malviventi o persone avide e assetate di potere, quali sono?
Come ho voluto specificare nella breve prefazione alla raccolta, credo che in ognuno di noi esista una zona d’ombra, come l’hai giustamente chiamata; ogni essere vivente, purtroppo, deve fare i conti con quell’Io interiore che a volte bussa al nostro cuore, impaziente di uscire. Sta a noi però decidere se cadere in tentazione e lasciare che il buio prenda il sopravvento, o combattere e ricacciarlo indietro.
I personaggi di questi racconti sono tutte persone che hanno scelto di seguire la strada del male; una strada che spesso ti porta alla rovina. Ogni storia presente in questa antologia, ci presenta il male ancestrale e ultraterreno, contrapposto al male concreto e reale della nostra società. La nostra vita è doppiamente in pericolo, non solo esiste la minaccia rappresentata dai demoni infernali, ma anche da quelli costruiti dal nostro tempo!


-Il lungo lavoro che precede la pubblicazione è un percorso emozionante e duro al tempo stesso, un cammino verso la realizzazione accanto alle figure professionali di una società editrice e impegnato sulla tua opera: come lo hai vissuto?
Vivere il momento precedente la pubblicazione del proprio libro è un periodo molto stressante; bisogna seguire ogni passo con estrema attenzione, non perdersi d’animo se il lavoro prosegue a rilento o presenta dei problemi, e crederci fino in fondo. Per un ragazzo come me, e come moltissimi altri giovani aspiranti scrittori, sarebbe un momento bruttissimo se alle spalle non avessimo una squadra degna di questo nome. Per questo la mia esperienza con “Il libro dei demoni” è stata piacevole e divertente, perché con me lavoravano persone esperte e professionali. È fondamentale! Anzi, colgo l’occasione per ringraziare il mio editor, Deborah Fasola, per essermi stata sempre vicino e avermi detto la parola giusta ogni volta che ne avevo bisogno.


-E adesso dicci due parole su di te: chi è Massimiliano Grecchi e come fonde questa sua passione da scrittore con la sua vita quotidiana. Ma, soprattutto, com’è nato lo scrittore dentro di lui?
Massimiliano altro non è che un ragazzo normalissimo; un giovane come tanti che ama scrivere, e scrive da anni. Non importa pubblicare; certo è un’emozione bellissima e una grande soddisfazione vedere il proprio lavoro venire stampato, ma credo che più importante ancora sia scrivere, e scrivere sempre nonostante il giudizio delle case editrici o di chiunque altro. Io ho scoperto la mia passione verso i sedici anni, grazie soprattutto alla mia professoressa di Lettere, e da allora non ho mai smesso di comporre. I cassetti esplodono, e non si riesce a pubblicare nulla? Non importa, bisogna scrivere innanzitutto per sé stessi!

Ovviamente non posso vivere di questo, che per ora resta solo una grande passione e un bellissimo hobby; per cui devo fare in modo di amalgamare la scrittura alla mia vita quotidiana, e non sempre risulta facile. Soprattutto quando si torna dal lavoro e si è troppo stanchi anche solo per pensare, e quindi scrivere sembra una follia. Ma se l’amore per la scrittura è davvero forte, questa riuscirà a ritagliarsi il proprio spazio nella tua vita.

-Hai qualche progetto per il futuro? Scriverai ancora horror o ti cimenterai in altri generi? Parlaci dei tuoi progetti.
Continuerò a scrivere, e credo che proseguirò sulla strada chiamata horror; anche se non mi precludo nulla. Leggo di tutto, e cerco di aprirmi sempre nuovi spiragli. Per esempio nell’ultimo periodo sto mescolando l’horror al filone erotico, e devo dire che i risultati sembrano interessanti!

A parte questi miei strani esperimenti, attualmente sto lavorando alla stesura del secondo volume del libro dei demoni, che spero diventi (in futuro) una vera e propria serie.

-L’horror italiano: può spiccare il volo o è destinato, paradossalmente, a restare in ombra rispetto a quello dei grandi d’oltreoceano o comunque stranieri?
L’horror italiano è sempre stato in ombra, rispetto a qualsiasi altro Paese. Sia in campo cinematografico, dove sono anni che non vengono più prodotti film horror, o comunque film “guardabili”, che in campo letterario, l’Italia resterà sempre indietro. E come ho già detto dovrà solo fare mea culpa…
 
-Ci vuoi parlare di un personaggio di uno dei tuoi racconti? Scegli uno di loro e spiegaci perché, è come lo hai descritto.
Parlerei volentieri del protagonista del racconto “Io, lei e me stesso”, il racconto che paradossalmente mi ha dato più grane degli altri! Parlerei di lui perché forse è il personaggio più realistico di tutto il libro. Non ho voluto nemmeno dargli un nome, perché questo l’avrebbe reso un estraneo al lettore, mentre invece volevo che ognuno di noi potesse riconoscervisi (è dovuto anche a questo l’uso della prima persona).
Una persona comune che ha una vita tranquilla, un’esistenza normale insomma. Fino a quando però non scopre il tradimento della fidanzata; allora, in quel preciso istante, qualcosa in lui si crepa, catapultandolo in una follia cieca che poi avrà il suo apice  tremendo alla fine del racconto. Mi sono divertito molto nell’immedesimarmi in quest’uomo, nel cercare di pensare come lui, nell’immaginarmi le sue possibili reazioni ad uno shock come potrebbe essere il tradimento dell’amata. Credo che sia il personaggio più reale e allo stesso tempo più spaventoso di tutto il libro.

-Che cosa significa per te scrivere e tradurre i tuoi pensieri in parole e in racconti che, ora editi, saranno letti anche dal pubblico?
Come ho già detto, scrivere per me è tutto; non riesco ad immaginare la mia vita senza la scrittura.

E sono onorato di poter dire che un mio lavoro vedrà la luce; mi auguro solo che possa piacere alla gente tanto quanto piace a me. Se riuscirò anche solo a trovare una persona che apprezzi la mia fatica, allora potrò affermare che il mio sogno si è davvero realizzato.


Grazie mille Max, ti auguriamo che questo splendido viaggio non sia oscuro come quello del tuo libro, ma illuminato da riflettori, lungo e proficuo; ti ringraziamo per averci permesso d’intervistarti e ti auguriamo un immenso in bocca al lupo per il tuo esordio, che possa portarti lontano. Grazie mille."

 

venerdì 12 ottobre 2012

Intervista: Libro dei demoni Vol.1

Ecco come promesso l'intervista dedicata all'uscita de "Il libro dei demoni", mia ultima fatica.
La breve antologia, composta da sei racconti brevi che spaziano tra horror soprannaturale e follia pura, ha visto la luce ufficialmente il 25 settembre scorso, ed è ora disponibile sia on-line sia direttamente da me!

Intanto godetevi la prima parte di questa interessante intervista:


"Cari lettori, siamo giunti a una nuova intervista con il nostro nuovo, promettente autore esordiente: Massimiliano Grecchi, che ci presenta il suo romanzo da brivido: Il libro dei demoni, una raccolta di racconti che ha come tema portante proprio quello dell’orrore e del mondo demoniaco, ma lascio a lui la parola e le spiegazioni, affinché ci possa introdurre nel suo regno delle ombre e del brivido!

Ciao Massimiliano, grazie per la gentile concessione di questa intervista.

-Il tuo romanzo: il libro dei demoni, è un horror dalle toccanti sfaccettature, che come dicevo segue un filone oscuro ma anche abbastanza reale, come tu stesso ci spieghi nella sua prefazione: quello dei demoni. Questi sabotatori dell’animo umano che sono un po’ ovunque, in cui possiamo riconoscervi anche una fetta della nostra attuale società. Ce ne vuoi parlare?
I demoni sono ovunque; sono intorno a noi e dentro di noi. Io stesso a volte devo combattere contro un me stesso oscuro che cerca di uscire, e così credo chiunque altro.

Credo sia nella natura umana dover fare i conti con il buio. Da sempre l’uomo è stato attratto dalle le tenebre, e da sempre cerca di sfuggirne. È un cammino disseminato di ostacoli e vicoli bui, e spesso, come sentiamo ogni giorno, qualcuno di noi si perde…
 

-La tua Opera si compone di molti racconti; al di là del tema centrale, che è quello della paura che scorre sul filo del rasoio, ci vuoi spiegare che cos’hai voluto comunicare ai tuoi lettori?
Ho voluto comunicare un senso di allarme, come dire: state in allerta, perché l’oscurità è ovunque!

Credo sia stato il mio profondo pessimismo a farmi scrivere racconti del genere; pessimismo nei confronti dell’umanità e del futuro. Io credo sinceramente che siamo destinati a capitolare, se non riusciremo a fare i conti con i problemi che ci circondano, e soprattutto con noi stessi. I demoni e l’inferno, altro non sono che una metafora della nostra epoca.
 
-Il racconto che ti è piaciuto di più scrivere e quello che ti ha dato più difficoltà e, se possibile, parlaci anche del tuo racconto preferito.
Il racconto che più mi ha divertito, e trasportato durante la stesura, è senz’altro “Il dì di festa”. Forse perché è anche il più lungo, e quindi mi ha richiesto più tempo ed energie; ma più probabilmente perché ci presenta dei personaggi che forse riescono a colpire di più, rispetto ad altri. All’interno della trama è infatti presente una seconda storia, e cioè quella della corsa al potere tra due politici. Una faida, abbastanza attuale, che ci mostrerà di cosa è capace la figura del politico, pur di arrivare al successo. È, secondo me, una storia che sa mescolare l’orrore alla satira.

Il più complicato, è stato sicuramente “Io, lei e me stesso”, in quanto mi ha messo di fronte alla difficoltà di scrivere un racconto usando la prima persona. È particolarmente difficile, almeno per me, usare la prima persona; non hai quasi mai la possibilità di far interagire i personaggi, se non il protagonista, e comunque gli altri  hanno un ruolo che risulta quasi sempre marginale durante la narrazione. È stata dura, ma devo dire che mi è servito molto.

I miei racconti preferiti? Bè, sono sicuramente “Il dì di festa” per le motivazioni che ho già dato, e il “Settimo girone” in quanto ci viene presentata, più che negli altri racconti, la figura del diavolo. Devo dire comunque che ogni racconto è un tassello fondamentale per la stabilità dell’opera, e bene o male tutti mi hanno regalato qualcosa!

-Il settimo girone è il racconto che chiude il libro, non voglio anticipare niente ma in esso c’è una vera e propria risoluzione e anche un messaggio di fondo molto forte, ma anche comune ai suoi predecessori: dentro di noi può esserci un demone. In questo racconto hai voluto far notare, forse, che la “giustizia” esiste e che, per quanto in maniera oscura, chi compie dei crimini pagherà. Quanto è vero questo, nella nostra società?
Non so quanto nella realtà, chi compia dei crimini venga punito, anche perché poi il discorso andrebbe diviso tra giudizio sociale e giudizio divino, ed entreremmo in un campo che definirei minato…

Nei miei racconti, soprattutto in quelli che compongono “Il libro dei demoni”, i protagonisti rappresentano lo strato più abbietto della società; sono la feccia del mondo. In queste pagine abbiamo a che fare con assassini, stupratori, maniaci e pazzi della peggior specie. Tutte persone che vivono al limite la loro vita e che dovranno vedersela con una giustizia che qui non è divina, ma infernale! Forse non è quello che accade ogni giorno nella vita che definirei “normale”, ma di sicuro esiste un momento in cui tutti noi dovremo pagare il conto delle nostre azioni…

-Che cosa significa per te scrivere, caro Max? Scrivendo horror, sicuramente hai affinità con questo genere mai banale, con le storie pungenti e ombrose che fanno scatenare l’adrenalina. Sei anche un appassionato del genere? E quindi ti chiedo: chi è il tuo scrittore preferito?
Innanzitutto per me scrivere significa sfogarmi, liberarmi di tutti i problemi e di tutte le noie che ogni giorno ci assillano nella nostra vita; quando accendo il computer, o prendo in mano il mio quadernetto, io stacco virtualmente la spina dalla quotidianità e mi getto a capofitto nel mio personale mondo. Un mondo dove posso sentirmi completamente libero, e felice.

Il genere horror è sicuramente il mio preferito, e non solo nel campo della letteratura; i film che guardo con più piacere, così come la musica che amo ascoltare, contengono sempre al loro interno il filone horror. L’horror è un’arte, e troppo spesso viene ignorata e snobbata!
È seccante, per un appassionato come me, vedere quanto questo genere non venga preso in considerazione nel nostro paese.
Per quanto riguarda i libri, i miei autori preferiti sono senz’altro il compianto Richard Laymon, Hugh B. Cave, Ramsey Campbell e ovviamente Clive Barker. Ho letto praticamente qualsiasi cosa anche di Stephen King, è un grande autore, anche se per stile e contenuti, sono molto più “vicino” agli altri grandi nomi elencati.

-Qualcosa o qualcuno ti ha ispirato nella stesura di questi racconti? In uno di questo - o anche in tutti - c’è qualcosa di te?
Per la stesura di questa breve antologia, sicuramente Clive Barker è stato l’autore che più mi ha influenzato a livello di stile di scrittura. Per quanto riguarda l’ispirazione, posso dire che mi è arrivata dalla vita di tutti i giorni, e per questo in ogni racconto posso riconoscere una parte di me; prendiamo per esempio il racconto “il dì di festa”, il primo di questa raccolta: l’idea per questa storia mi è arrivata durante una festa primaverile che si teneva in un paesino del basso lodigiano. Ero lì con mia sorella, quando una signora in lacrime mi attraversò la strada. Fu un vero colpo vedersela correre in preda all’angoscia, mentre le lucine delle bancarelle tremolavano nella sera. In un attimo, l’idea per il racconto venne da sé!..."
PRESTO LA NUOVA PARTE DELL'INTERVISTA, CON TANTE ALTRE DOMANDE E CURIOSITA'!

sabato 29 settembre 2012

Libro in vendita!

"Una tranquilla festa di paese si tramuta in un'epica battaglia tra il bene e il male; una facile rapina al chiaro di luna nella casa di un misterioso vecchio; un anniversario importante che nessuno dimenticherà mai; un fuggitivo cerca riparo in un club un po' particolare.
Ecco un assaggio di quello che vi attende in queste pagine. Sei racconti raccapriccianti tra inferno e realtà che vi catapulteranno in un vortice di orrore.
Il libro dei demoni vi travolgerà!"


Ecco dove trovare il libro dei DEMONI!


www.ibs.it

www.unilibro.it

www.libreriauniversitaria.it

Senza contare il sito della casa editrice e tante altre pagine web...BUONA CACCIA!





sabato 22 settembre 2012

Il libro dei demoni

Sono orgoglioso di annunciarvi che da oggi è ufficialmente disponibile il mio ultimo lavoro:
"Il libro dei demoni"

Questa breve raccolta di racconti, in bilico tra il più visionario Clive Barker, e il più sanguinolento Richard Laymon, è ora in vendita anche sul web!

Questo è il link della casa editrice, dove potrete acquistare facilmente la vostra copia. Presto si aggiungeranno altri siti internet e , spero, anche qualche presentazione ufficiale!

Restate in ascolto...


Casa editrice Montecovello: Libro dei Demoni

giovedì 20 settembre 2012

Di nuovo a casa

Buon giorno a tutti amici, sono ufficialmente rientrato in Italia...
Non voglio mentirvi, l'aver lasciato una città splendida (e a dir poco magica) come Parigi mi ha causato non poca tristezza.
La capitale francese è un monumento all'arte, allo stile e alla bellezza. Camminare per i vicoli, lungo la Senna, magari al tramonto, è un'esperienza incredibile. Ho vissuto dei giorni colmi di avventura e felicità. Non è vero che viaggiare da soli è triste; si ha invece la possibilità di scoprire molte cose, sia sul posto che si desidera visitare, sia su noi stessi...

Vi auguro la mia stessa fortuna!

giovedì 13 settembre 2012

Parigi

Cari amici sono passato un attimo a salutarvi...già perchè sono in partenza per l'affascinante Parigi!

Ovviamente sarà un soggiorno all'insegna della lettura e, si spera, della scrittura.
Il libro dei demoni è in arrivo, tra pochi giorni sarà ufficialmente in vendita, per cui è tempo di lavorare alla prossima fatica. Non c'è tempo da perdere!

Un saluto a voi e a tutti i mostri che popolano il vostro letto (l'armadio non è più di moda)...

A presto, o meglio: Au Revoir!!


Ps: è stata creata solo per voi la pagina dedicata esclusivamente al primo romanzo, "La piaga", con tutti i dettagli necessari a trovare il libro. Presto arriverà anche quella riguardante la breve antologia "Il libro dei demoni Vol.1".

martedì 28 agosto 2012

Sono tornato!

Eccomi di nuovo qui, scusate il silenzio prolungato ma le faccende da svolgere erano tante; per fortuna il tempo ha portato buone nuove!

E' ufficiale, il mio prossimo romanzo è in arrivo.
Proprio così, il "Libro dei demoni" sta per essere pubblicato in tutta Italia grazie alla casa editrice Montecovello.

Volete saperne di più?

Per ora gustatevi, in anteprima, la copertina!


sabato 28 aprile 2012

Pagina Facebook aggiornata

Cari amici, volevo informarvi che la pagina Fb ufficiale è stata aggiornata. Se volete essere sempre informati, ed essere al centro di una grande famiglia horror, iscrivetevi!


http://www.facebook.com/pages/Massimiliano-Grecchi/192941117396311

mercoledì 28 marzo 2012

Presentazione ufficiale

Salve amici lettori, sono lieto di comunicarvi che sabato 21 aprile presenterò il romanzo "La piaga" nella Biblioteca Comunale di Casalpusterlengo (Lo).

L'evento inizierà intorno alle ore 16.30
Non perdetevi l'opportunità di fare due chiacchiere in compagnia!

martedì 6 marzo 2012

Registrazione intervista Albatros Tv

Salve amici!
E' ufficilae, lunedì 12 marzo mi recherò nella capitale per registrare un'intervista televisiva.
La piaga arriva anche a Roma!

sabato 11 febbraio 2012

Nuova pubblicazione

Salve amici lettori, volevo annunciarvi una news fresca di giornata.
Non è ancora ufficiale, ma probabilmente molto presto pubblicherò una breve antologia di pensieri. Una raccolta di frasi, annotazioni e perchè no abbozzi di poesie che ho raccolto in una vita intera.
Il tutto sarà reperibile online, ma queste informazioni ve le spiegherò strada facendo.


Comunque sia non temete, la produzione horror non è morta, anzi continua a crescere a dismisura...
E presto, si riverserà in tutto il mondo!

sabato 4 febbraio 2012

Nuova e altrettanto positiva recensione!

Ecco a voi l'ultima recensione riguardante "La piaga":

http://www.zam.it/1.php?articolo_id=3225&id_autore=0

Anche questa volta sono state spese belle parole per questo romanzo, speriamo ne escano altre.
In attesa di nuove recensioni, rinnovo il mio invito a partecipare il 12 febbraio alla terza edizione del J-Cafest di Livraga (Lo) dove sarà possibile acquistare le copie del libro ad un prezzo stracciatissimo!



martedì 31 gennaio 2012

Piccola presentazione

Ultima notizia:
"La piaga" sarà presente alla serata musicale che si terrà il 12 febbraio 2012 al J-Cafè di Livraga (Lodi).
Una bella serata, con tanta musica, tanti gruppi rock e ovviamente "La piaga"!


Prima del concerto ci sarà una breve presentazione del romanzo, dopo di che sarà possibile chiaccherare tutti insieme riguardo la nostra personale apocalisse.


Dimenticavo, solo per quella serata il libro sarà acquistabile al modico prezzo di 10 euro!


Accorrete numerosi...

sabato 28 gennaio 2012

La piaga

Ecco a voi, cari lettori, un assaggino fresco fresco direttamente dal sito di libri: www.imieilibri.it
La prima recensione dedicata al romanzo "La piaga", se avevate dei dubbi... bè leggete!

La piaga , prima recensione!

Sono felice di comunicarvi che il mio primo romanzo, "La piaga", edito dalla casa editrice Gruppo Albatros-Il Filo è ufficialmente disponibile!
Il libro è ordinabile online, anche in formato Ebook per i lettori più tecnologici, e in tutte le librerie fornite da PDE.
Che altro dire, correte a trovarne una copia e...buona lettura!


Ps: qui sotto troverete il link della casa editrice, più facile di così...



Max